Impariamo a nuotare in inglese!

Impariamo a nuotare in inglese!

Come si chiamano gli stili di nuoto in inglese? In italiano ci ispiriamo spesso agli animali: rana, farfalla…ma in inglese non è proprio così!
Scopriamoli insieme!

 

CRAWL
E’ il classico “stile libero”. Letteralmente, crawl indica un camminare lento, un lento avanzare, come può essere quello di un piccolo insetto o di un bambino che va gattoni (anche se alcuni pargoli sicuramente gattonano a velocità supersoniche!).

Nel linguaggio sportivo crawl si riferisce al ritmico avanzare di chi nuota a stile libero. Sembra che questo stile fosse già praticato in antichità, anche se era la rana lo stile più diffuso. Il crawl richiede un’ottima capacità di coordinamento di braccia e gambe e della respirazione proprio per favorire un movimento regolare e continuo.

 

BACKSTROKE
E’ il nostro “stile dorso”. Il termine è abbastanza intuitivo: back infatti è la schiena, e nel backstroke si nuota “a faccia in su” senza utilizzare particolari tecniche di respirazione.

Il backstroke sicuramente uno degli stili più facili da imparare ma il suo perfezionamento in un vero gesto atletico non è per tutti, in quanto è affidato esclusivamente alla sensibilità del nuotatore.

 

BREASTSTROKE
E’ lo “stile a rana”, e nel mondo anglosassone è spesso il primo stile che viene insegnato ai bambini. Curioso, vero? Agli inizi del ‘900 era sicuramente lo stile più popolare ma venne poi soppiantato dallo stile libero, oggi più largamente diffuso.

Diversamente dagli altri stili più comuni, qui la spinta maggiore viene dalle gambe e non dalle braccia, per cui chi nuota bene a rana spesso si considera un nuotatore atipico.

 

BUTTERFLY
E’ lo “stile farfalla o delfino”. Secondo molti è lo stile più bello da vedere e, secondo tanti, il più faticoso da imparare, perché serve un’ottima coordinazione di braccia e gambe.

Riuscire ad ottenere il perfetto movimento ondulatorio della parte superiore del corpo con quella inferiore proprio ad imitazione del movimento sinuoso ed elegante del delfino non è uno scherzo, e si lega profondamente alla sensibilità del nuotatore. Non è il cervello che comanda il movimento, ma è il corpo che si muove in perfetta armonia, con continuità e fluidità.

 

LET’S JUMP IN!
Ora che siamo pronti per una bella nuotata in perfetto “stile”, non ci resta che tuffarci in acqua! Facciamolo al ritmo di una canzoncina che ci insegna anche tante altre parole legate ai movimenti del nuoto.

E voi, quale stile preferite?

Claudia

Claudia

Related Posts

Toffee apple: rossa, invitante e stregata!

Toffee apple: rossa, invitante e stregata!

La vera storia di Jack-O-Lantern

La vera storia di Jack-O-Lantern

WELLINGTONS QUESTI SCONOSCIUTI…

WELLINGTONS QUESTI SCONOSCIUTI…

Happy Grandparents day!!!

Happy Grandparents day!!!

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *